Vecchie porte? Riciclale in stile shabby chic!

Lo stile shabby chic e provenzale, un po’ elegante e trasandato, si sposa alla perfezione con l’arte del riciclo creativo, perché rispolvera letteralmente vecchi mobili ed oggetti conservati in cantina. Generalmente in legno, soprattutto di colore chiaro. Vi diamo qualche idea per riciclare delle vecchie porte in stile shabby chic.

Ebbene sì, tutto può essere recuperato in modo originale, persino le porte di cui vi dovete disfare dopo i lavori di ristrutturazione che avete avuto in casa. Possono trasformarsi, ad esempio, in delle originali testiere per il letto sulle quali appendere le vostre foto importanti. Tagliando e assemblando insieme le parti di una vecchia porta in legno potreste realizzare un grazioso tavolino da salotto, magari da ridipingere in una tonalità pastello.

Fate fatica a ricordare scadenze e appuntamenti vari? Dopo averla “shabbata”, utilizzate la vostra porta come se fosse una lavagna dove poter annotare tutti gli impegni in modo da averli sempre davanti agli occhi. Se vivete in un appartamento abbastanza spazioso, un’altra idea è quella di farne un separé per creare un angolo più intimo. Per un uso ancora più pratico, appoggiate la porta ad una parete, otterrete così un comodo appendiabiti. Oppure utilizzatela semplicemente come un bizzarro complemento d’arredo, una finta porta, il cui effetto ottico sarà quello di confondere e stupire.

Se le porte sono due e potete vantare un’ottima manualità, prendete in considerazione l’idea di farle diventare delle porte scorrevoli sospese, il lavoro è più articolato e complesso, ma il risultato sarà sicuramente di grande impatto.