Come restaurare un letto antico

Un letto antico, in ottone o in ferro battuto che sia, necessita di continui interventi di manutenzione, che vanno dalla semplice pulizia al restauro vero e proprio, soprattutto se l’ambiente in cui si trova è particolarmente umido. Vediamo allora alcuni utili consigli su come restaurare un letto antico con il fai da te.

Se il letto su cui dovete intervenire è in ottone e non è molto danneggiato, ma semplicemente con il tempo si è ossidato e quindi annerito, la cosa migliore da fare è utilizzare dei prodotti specifici lucidanti. Si applicano e si lasciano agire per venti minuti, poi con un panno morbido si rimuove sia il prodotto in eccesso che l’ossido presente (il panno assumerà un colore verdognolo).

Al termine dell’operazione, un flatting spray o della vernice trasparente serve a proteggere la struttura da polvere e agenti ossidanti.

Il problema del letto in ferro battuto è che tende ad arrugginirsi, proprio per questo motivo richiede un intervento di restauro un po’ più complicato. Bisogna infatti, per prima cosa, carteggiare le parti arrugginite con della carta abrasiva leggermente bagnata. Fatto ciò, si procede con del colorante nero in maniera tale che il ferro possa recuperare la sua brunitura originale.