Riscaldamento a battiscopa

La tua casa non è dotata di un sistema di riscaldamento centrale? Per riscaldarla al meglio è necessario allora ricorrere a delle soluzioni supplementari, come quelle rappresentate dai cosiddetti sistemi radianti. Tra questi ultimi, oltre al riscaldamento a parete e a pavimento, c’è il riscaldamento a battiscopa.

Funziona esattamente allo stesso modo, ovvero riscalda per irraggiamento, ma, a differenza degli altri due sistemi, non richiede lavori di opere murarie lunghi e costosi, a parte i buchi nelle pareti necessari per far passare le tubazioni. Si tratta perciò di un’installazione del tutto agevole, che può essere effettuata in qualsiasi momento senza particolari problemi.

Il sistema di riscaldamento a battiscopa presenta degli indubbi vantaggi: non muove l’aria, quindi non alza polveri (risultando così particolarmente adatto per i soggetti allergici); evita problemi di umidità e muffe; garantisce un calore piacevole e costante;  non richiede spazio, è pratico, economico e facile da installare; consente un buon risparmio energetico, è ecologico.

Può essere di tre tipi, ad acqua, elettrico o misto. Quello ad acqua si serve di tubazioni in cui scorre acqua riscaldata da una tradizionale caldaia a gas e può essere collegato a pannelli solari. Il sistema elettrico utilizza invece delle resistenze elettriche inserite in un profilo di alluminio e può essere alimentato da un impianto fotovoltaico. Il riscaldamento di tipo misto ospita nel battiscopa sia le tubazioni che le resistenze in maniera tale da poter scegliere quale elemento sfruttare in base alle esigenze.