Come pulire il parquet

Il parquet è un pavimento in legno particolarmente gradevole alla vista e anche al tatto, capace di conferire all’ambiente domestico un aspetto elegante e al tempo stesso accogliente. Come pulire il parquet per mantenerlo sempre bello e farlo durare a lungo?

Sappiamo che, essendo composto da un materiale pregiato ma piuttosto delicato, ha bisogno di particolari cure e attenzioni, inoltre è molto sensibile alla luce e all’umidità, per questo può cambiare colore o gonfiarsi con il passare degli anni.

Per una corretta pulizia del nostro parquet passiamo regolarmente l’aspirapolvere o, in alternativa, un panno antistatico che assolve alla stessa funzione di catturare la polvere. Il lavaggio vero e proprio invece, che può essere effettuato con cadenza meno ravvicinata, prevede l’utilizzo di una modesta quantità di acqua, non calda, insieme ad un detergente neutro. Sono assolutamente da evitare sostanze schiumose, abrasive, acide, aggressive come ammoniaca, alcool e candeggina.

Fatto asciugare il pavimento, si può procedere infine alla lucidatura, per la quale non sono necessari prodotti particolari, è sufficiente infatti passare in panno di cotone asciutto nella direzione delle venature del legno. Si consiglia di usare la cera (specifica per parquet o “bio”) con moderazione, la superficie potrebbe risultare infatti troppo scivolosa.