Autostrade solari, il futuro dei pannelli fotovoltaici

L’installazione dei pannelli solari può avvenire sul tetto di casa o su un terreno esposto al sole, ma in un futuro non troppo lontano si potranno utilizzare anche le autostrade. Il progetto WattyWay sta mettendo a punto la produzione delle cosiddette autostrade solari, dei pannelli fotovoltaici rivestiti da materiale altamente resistente, in grado di resistere al passaggio delle auto e, allo stesso tempo, di garantire l’aderenza degli pneumatici.

Il sistema descritto potrà funzionare a pieno regime nel 2021 in oltre 1000 chilometri di autostrade francesi (al momento è in via sperimentale negli Usa). Si calcola che i costi per l’installazione saranno molto contenuti perché si tratta semplicemente di sovrapporre i pannelli con la struttura esistente, senza opere di ingegneria civile; nel caso di rottura dei pannelli si può provvedere alla sostituzione del singolo pannello senza dover bloccare l’intero tratto stradale. Per quanto riguarda la produzione di energia elettrica pulita si parla di 1 kilometro di autostrada in grado di soddisfare le esigenze di 5.000 persone, infatti solo 20 metri quadri di superficie fotovoltaica sono sufficienti per dare energia ad una abitazione.

I pannelli Watt Way hanno una vita media stimata in venti anni, il manto stradale non dovrà subire continui lavori di manutenzione. Il rovescio della medaglia si trova invece nel rendimento che si trova leggermente sotto la media a causa del particolare rivestimento.