Come scegliere una buona ditta di trasporto per il trasloco

Lasciare la propria casa per spostarsi altrove vuol dire ritrovarsi alle prese con una serie di incombenze che possono causare ansia e stress. Nel caso in cui l’abitazione da sgomberare sia medio-grande e le distanze da percorrere tra la vecchia e la nuova sistemazione notevoli, allora sarà opportuno rivolgersi a degli specialisti del settore. Come scegliere la ditta per il trasloco?

Per essere sicuri di fare tutto in tempo, è importante programmare l’intervento con almeno un paio di mesi di anticipo (in alcuni casi sono previsti anche degli sconti promozionali, se si prenota anticipatamente). Potremmo decidere di affidarci al passaparola, ma facciamo molta attenzione, perché se un amico o un parente si è trovato bene con una ditta di traslochi non significa necessariamente che vada bene anche per noi, le condizioni di partenza e le esigenze possono essere diverse.

C’è chi si avvale del supporto di una ditta di traslochi solo ed esclusivamente per il trasporto, occupandosi dell’imballaggio per conto proprio, c’è invece chi vuole delegare il lavoro in tutte le sue fasi. Facciamo una ricerca sul web, selezioniamo alcune aziende e contattiamole per richiedere informazioni ed un preventivo scritto, che contenga tutti i servizi offerti con i relativi costi.

Diffidate di chi propone prezzi troppo bassi (ma anche troppo alti). Una ditta seria ed affidabile effettua sempre un sopralluogo prima di stilare il preventivo e offre inoltre una copertura assicurativa per garantire la sicurezza di mobili, beni, oggetti preziosi, ecc.