Come rinnovare un vecchio divano

Cani e gatti che vi sonnecchiano sopra incuranti dei divieti, bambini ancora troppo piccoli per trattenersi dal lasciare un segno con matite, penne e pennarelli… Il rivestimento del vostro sofà si è rovinato con il tempo e vorreste rimediare senza cambiare la tappezzeria né spendere troppo? Nessun problema, a volte basta davvero poco per dare una nuova veste ai complementi d’arredo presenti in casa.

Vediamo allora come rinnovare un vecchio divano con delle semplici idee che possano avere un impatto visivo gradevole sull’intero salotto. La soluzione più efficace e veloce può essere quella di ricavare dei copridivani per così dire “alternativi”, riadattando ad esempio dei vecchi copriletto da fissare ai braccioli con ago e filo.

In alternativa, cimentandovi nel fai da te, potreste pensare di utilizzare una o più coperte di lana lavorata con trecce sistemandole nella posizione corretta e servendovi di alcuni bottoni colorati a contrasto per tenerle ferme.

Se nessuna delle due opzioni è per voi praticabile, rivolgetevi ad uno dei vari brand specializzati nel restyling tessile, basterà consultare i loro cataloghi per apprezzare l’offerta infinita di modelli, tutti diversi tra loro per colori, stampe, stile. Non sottovalutate infine l’importanza degli accessori, cambiare anche solo i cuscini infatti può contribuire all’intervento di rinnovamento.